gl'insorti di strada nuova, ebook, chiara prezzavento, metaromanzo, risorgimento, 1848, incipit, epub, pdf, mobi

Venti lettori immaginari – ma tanto veri – leggono, immaginano, ricostruiscono, raccontano, adorano e detestano un romanzo storico fittizio, tragica storia di studenti ribelli ed oppressori austriaci nella Pavia risorgimentale.

Gl’Insorti di Strada Nuova è un metaromanzo storico, parte vicenda risorgimentale e parte faccenda di lettori – perché un libro senza lettori è come il filosofico crollo dell’albero nella foresta: esiste solo in teoria…

Così la storia avventurosa di Enrico, Lorenzo e Mario, studenti all’Università di Pavia e mazziniani nell’inverno del 1848, non è narrata direttamente, ma attraverso le reazioni e le impressioni di venti lettori alla lettura del romanzo-nel-romanzo…

Un gioco narrativo e un omaggio alla lettura – e al ruolo del lettore nell’esistenza del libro.

Acquistate la versione PDF o ePub (€ 2,49) qui.

Acquistate la versione Kindle ($ 3,32) qui.

 

Per saperne di più e leggere l’incipit visitate il sito qui.


Un reading dal capitolo II:



8380194-black-and-white-feather-and-flourish.jpg


Gl’Insorti di Strada Nuova è anche una navicella lanciata in acque nuove.

Il mondo dell’editoria sta cambiando. Sull’altro lato dell’Oceano vediamo accadere ogni giorno le meraviglie della rivoluzione digitale: i libri elettronici si diffondono sempre di più, consentendo nuove forme di pubblicazione e nuovi rapporti diretti tra l’autore e i lettori. Le nuove tecnologie hanno aperto strade promettenti, e pubblicarsi da sé non è più il dubbio, malinconico e costoso ripiego dell’autore frustrato – è la possibilità di offrire direttamente al giudizio dei lettori il proprio lavoro.

Autopubblicarsi è un mestiere laborioso e un rischio del tutto personale, perché la qualità del libro è sotto il controllo e la responsabilità dell’autore in una misura fino ad ora sconosciuta – il lettore premia o rifiuta non solo la scrittura, ma anche la competenza, il gusto, il savoir faire elettronico dell’autore, senza intermediari e senza attenuanti. È anche, per lo stesso motivo, un’avventura eccitante.

E non so se sarà davvero il futuro – presto a dirsi – o se funzionerà in Italia, o se funzionerà per me. Ma sciolgo le vele e ci provo.

Gl’Insorti di Strada Nuovaultima modifica: 2011-10-24T10:58:00+00:00da laclarina