Browsing "musica"
Mag 6, 2012 - anglomaniac, musica, teatro    2 Comments

Oliver

Non crederete che ci si sia dimenticati di volgere in musical proprio Le Avventure di Oliver Twist, vero? Certo che no – ed ecco la versione della faccenda al Drury Lane Theatre di Londra:

E non crederete nemmeno che parli ancora di Dickens senza secondi fini, vero? Perché in effetti non è così: stasera alle 17.30, nella Corte Grande di Roncoferraro le mie III Medie presentano Raccontami Un Romanzo, ovvero Le Due Città e Oliver Twist visti e interpretati da loro.

No, così per dire.

E buona domenica.

Apr 29, 2012 - musica, teatro    2 Comments

Alice In Balletland

Non avevo, non avevo, non avevo idea che esistesse questa versione danzata di Alice. Coreografia di Christopher Wheeldon, musica di Joby Talbot, e il Royal Ballet:

 

E la Regina di Cuori di Zenaida Yanowsky:

Magico, vero? E intelligente, e brillante… Oh, to be in England, now that April’s there – and Alice is on!

Buona domenica.

Apr 22, 2012 - musica    No Comments

I Pescatori Di Perle

A quanto pare, negli Anni Novanta in Francia uscì questa collezione di video d’opera – non le opere intere, ma le storie raccontante con i brani più celebri. Una faccenda à la Baricco, per capirci. Oppure Baricco faceva faccende à la Opéra Imaginaire.

Ad ogni modo, ecco a voi Les Pêcheurs de Perles*, di Bizet. Nicolai Gedda ed Ernest Blanc cantano Au fond du temple saint – che fa sempre un bel sentire – e una delicata animazione riesce a far sembrare quasi sensata la storia. Quasi, perché il libretto è di un’inconsistenza notevole persino per gli standard del genere – al punto che dell’opera esistono varie versioni, a riprova di più tentativi di dare un’ombra di credibilità drammatica all’insieme.

Oh, e da qui non si capisce – ma non vi stupirete se vi dico che le necessità drammatiche implicano la morte del baritono, pugnalato da uno dei pescatori cui ha messo a fuoco il villaggio per creare un diversivo**. Ma a voi non dispiace la maniera in cui tutti all’opera si aspettano che il baritono muoia/si faccia da parte/si penta/parta per le Americhe/si sacrifichi variamente per consentire al soprano di convolare con il tenore?

Oh well.

Buona domenica.

_____________________________________________

* Sono indecorosamente soddisfatta perché, tentando uno shortcut a caso, ho imbroccato al primo colpo la e con l’accento circonflesso. Per la cronaca, Alt + 0234. No, così…

** Ammetto che, se fossi un pescatore di perle, forse vorrei pugnalare il baritono che mi ha incendiato la capannuccia con vista mare per far scappare il tenore e il soprano. Tanto più che tenore e soprano li aveva denunciati lui in un momento di furia gelosa… Still, povero Zurga.

Apr 15, 2012 - musica    2 Comments

Joan Of Arc

Parlavamo di Giovanna d’Arco, vero? E delle numerose canzoni ispirata a lei. No, in realtà di questo non abbiamo parlato davvero – ma rimediamo subito con Leonard Cohen e il suo dialogo tra Giovanna e il fuoco, che personalmente trovo di una bellezza da brividi.

E d’altra parte si sa che ho una debolezza per Leonard Cohen. Se lo chiedete a me, forse G. B. Shaw, Ingrid Bergman e Cohen sono i tre singoli individui che hanno giovato di più a Giovanna nell’ultimo secolo e mezzo…

E buona domenica.

La Battaglia Sul Ghiaccio

alexandr nevskij, la battaglia sul ghiaccio, eisenstein, prokofievChe poi è festa anche oggi, e allora lasciate che vi racconti brevemente della Battaglia Sul Ghiaccio, combattuta 370 anni e quattro giorni orsono sul Lago Peipus, tra la Repubblica di Novgorod e i Cavalieri Teutonici. Sul lago nel senso più stretto e letterale dell’espressione. Apparentemente, lassù tra Estonia e Russia, all’inizio d’aprile il ghiaccio può essere ancora molto spesso.

Ma non così spesso che, secondo una versione della storia, Alexandr Nevskij non potesse ordinare ai suoi Novgorodiani di battere le lance al suolo, creando delle crepe e indebolendo la superficie – che finì con l’aprirsi inghiottendo ciò che restava dei già malridotti cavalieri del Principe-Vescovo di Dorpat.

In realtà è molto più probabile che i Teutonici si siano ritirati nel lato sbagliato – dove il ghiaccio cominciava ad assottigliarsi – e che armature pesanti e acqua gelida abbiano fatto il resto.

E altrettanto in realtà le fonti non concordano sulle dimensioni della battaglia, sulle perdite, sulle conseguenze – e gli storici si azzuffano sull’effettiva rilevanza della Battaglia sul Ghiaccio: scontro decisivo, o poco più che una scaramuccia? In either case, dovette essere una faccenda impressionante e pittoresca, il genere di storia che, indipendentemente dal suo peso strategico e politico, s’imprime nella memoria collettiva e ci resta attraverso i secoli.

Che poi Eisenstein ne abbia cavato una scena come questa – per di più musicata da Prokofiev, di certo non nuoce:

 E sì, lo so: ci voglio solo io per una scena di battaglia il Lunedì dell’Angelo… But bear with me, e buona Pasquetta.

Apr 8, 2012 - musica    7 Comments

Buona Pasqua

buona pasqua

E poi c’è questo ricordo che emerge, ricordo del tempo in cui ero una brava ragazza, e non solo andavo a messa, ma cantavo nel coro. E quando ho smesso di andare a messa* ho continuato per qualche anno a cantare nel coro – for music’s sake.

Non è che fossimo bravi come la Schola Gregoriana Mediolanensis, però questa sequenza la cantavamo anche noi, e l’ho sempre trovata straordiariamente bella:

E ancora buona Pasqua a tutti.

____________________________________________________

* E, presumibilmente, ho smesso anche di essere una brava ragazza – ma al coro mi tolleravano lo stesso.

Apr 1, 2012 - musica, teatro    No Comments

A (Musical) Tale Of Two Cities

Ci sono alcune affidabili certezze nella vita – e una è che, prima o poi, qualcuno ricaverà un musical da… oh well, praticamente da qualsiasi cosa.

Per esempio questo – la versione musicale di A Tale Of Two Cities:

Echi di Les Misérables? Possibile, possibile – ma fa nulla. Quest’anno va così e siamo molto dickensiani.

E buona domenica a tutti.

Mar 25, 2012 - cinema, musica    No Comments

Cerf-Volant

Les Choristes è uno di quei film che voglio vedere da secoli e poi, per un motivo o per l’altro, non vedo mai.

Di sicuro ha un’incantevole colonna sonora. Il genere di musica che si ascolta volentieri con le finestre aperte la prima domenica di primavera, per dire…

 

Et donc, buona prima domenica di primavera a tutti.

Mar 18, 2012 - musica    2 Comments

Danza Lituana

E siccome oggi Nikolaj Rimskij-Korsakov compirebbe 168 anni, ecco la sua Danza Lituana eseguita dalla Philarmonia Hungarica:

E buona domenica a tutti.

Feb 26, 2012 - musica, teatro    No Comments

I Wanna Be A Show-Stopper…

L’ho già detto che mi piace tanto Baryshnikov? Che posso dire, è uno di quegli artisti eclettici…

A riprova, eccolo a Broadway con Liza Minnelli (che a sua volta non mi dispiace neanche un po’):

And what about you? You’ve got a wish too?

I most certainly do! I wanna be… Dunno about how-stopping songs and dances – I’m a modest and retiring kind of girl: writing the season-stopping show with all the show-stopping scenes would do very nicely, thank you Liza…

Er… d’accordo. Come non detto. Non badate a me.

E buona domenica.